autismo, Uncategorized

BUON COMPLEANNO DAMI!

Tanti auguri a te, grazie per quello che sei e che sei riuscito a diventare.
Grazie per non esserti arreso quando in tanti hanno cercato di buttarti giù, grazie per avere sempre il sorriso, per il tuo modo di pensare, di ridere, sorridere, riflettere, per la tua capacità di trasformare la normalità in sogno, in voglia di fare e di vivere e di combattere e di cantare.
Grazie per portare la musica nelle nostre esistenze e per come riesci ad abbattere le tante, grandissime “barriere architettoniche mentali” (come dici tu) che abbiamo costruito nelle nostre vite.
Tanti auguri, lirico sognatore!
Continua a guardare in alto, così alzeremo anche noi lo sguardo 💓
+ 38 !

Damiano Tercon Auguri
Damiano Tercon – Buon compleanno!
autismo

Cos’è per te la musica?

Margherita: “Dami, cos’è per te la musica?”
Damiano: “La musica per me è un modo che ho io per comunicare agli altri e comunicare in generale al di fuori di me, sia alle persone che alle cose. Io sono nato e cresciuto con la musica e quando ero piccolo se la musica non ci fosse stata, avrei pianto!
Mi piace sia ascoltarla che farla.
Quando ero più piccolo ho anche subito il bullismo e la musica era la mia rivincita, la mia liberazione.”

Damiano e Margherita Tercon musica
Damiano e Margherita – cantante lirico autistico
autismo

Per te è importante dire che sei autistico?

Margherita: “Per te è importante dire che sei autistico?”
Damiano: “Sì, per tante ragioni. Primo: perché la prima volta che sono stato visto e riconosciuto autistico è stato all’inizio dell’anno 2005.
Secondo: gli altri non mi capivano.
Terzo: mi autoescludevo.
Quarto: gli altri mi escludevano. 
Quinto: mi dicevano che ero inferiore, soprattutto alle superiori.
Sesto: alle scuole superiori mi deridevano, mi prendevano in giro, mi trattavano male, mi picchiavano e mi facevano il bullismo.
Settimo: potrei essere un aiuto per le famiglie che si ritrovano ad avere un figlio autistico, soprattutto con la Sindrome di Asperger, aggiungendo che in famiglia, genitori, sorelle, nonni, zii e coloro che mi volevano bene mi hanno aiutato e difeso facendo il meglio che potevano.
Ottavo: potrei potrei dire che non c’è da preoccuparsi perché anche gli autistici possono avere una passione come tutti e dei sogni come tutti e che, anche gli autistici, hanno diritto a raggiungere i loro sogni e i loro obiettivi; anche gli autistici possono avere una vita sana e anche gli autistici gravi hanno diritto ad avere una vita sana!”

Damiano e Margherita Tercon

Damiano e Margherita Tercon
Damiano e Margherita Tercon – autismo